Il lavoro ora si trova con Google for Jobs!

Con Google ora sarà possibile cercare direttamente lavoro grazie ad una nuova funzione sul motore di ricerca. Il suo nome è Google for Jobs, per ora utilizzabile solo negli Stati Uniti, e sarà disponibile sia sul web che per dispositivi mobile.
Grazie ad esso sarà possibile controllare gli annunci di lavoro senza bisogno di passare da un sito all'altro, ma eseguendo una semplice ricerca tramite Google.

Google for Jobs eseguirà una ricerca tra le numerose piattaforme per il lavoro; LinkedIn, la nuova Facebook Jobs, Monster, CareerBuilder, Glassdoor, Indeed, WayUp e DirectEmployers.
Gli annunci saranno selezionati in base a etichette, parametri e filtri impostabili dall'utente.
Caratteristica importante: Google for Jobs sfrutterà le potenzialità dell'Intelligenza Artificiale per le sue ricerche, in particolare il machine learning, ovvero la capacità per una macchina di apprendere in modo autonomo, per affinare suggerimenti e ricerche e per proporre le offerte più adeguate, evitando doppioni o offerte di lavoro non attinenti.

Inoltre sarà possibile, previa autorizzazione di localizzazione, trovare le offerte in base alla prossimità e addirittura il motore di ricerca in automatico segnalerà il tempo di percorrenza da casa all'ufficio (se si è eseguito l'accesso con il proprio account Google).
Ma non solo; sarà possibile impostare, per una specifica chiave di ricerca, avvisi e notifiche da ricevere via mail ogni qualvolta venga pubblicato un nuovo annuncio attinente.

La candidatura al lavoro, per il momento, dovrà passare ancora per il sito su sui è stato pubblicato l'annuncio, con le relative procedure, però Google for Jobs offrirà la possibilità di personalizzare e velocizzare la ricerca del lavoro come mai prima.
Inoltre Google ha in progetto una piattaforma per la gestione del processo di recruiting denominata Google Hire, attualmente in fase di test. Un servizio che gestirà la pubblicazione e la raccolta delle candidature e che si metterà in diretta concorrenza con LinkedIn, permettendo di completare quello che sarà Google for Jobs.
Share on :