L'e-learning targato Invisiblefarm

Il settore della formazione è un aspetto importante nella realtà di Invisiblefarm, che nel corso degli anni si è specializzata nel fornire ai propri clienti servizi e strumenti a supporto delle attività di formazione ed in particolar modo di quelle erogate con modalità e-learning.

Un programma di formazione per essere efficace deve mirare allo sviluppo di diverse abilità.
La maggior parte dei corsi e-learning puntano a sviluppare le abilità cognitive, che coinvolgono la conoscenza e la comprensione di nozioni allo scopo di eseguire istruzioni ed applicare i metodi appresi per risolvere problemi. Anche le abilità interpersonali, però, possono essere sviluppate attraverso l’e-learning, utilizzando per esempio simulazioni e giochi di ruolo interattivi, per modificare o sviluppare specifici atteggiamenti e comportamenti.

L’addestramento e la formazione in presenza non possono essere completamente sostituiti dell'e-learning che è una metodologia complementare alle altre. Tuttavia l'e-learning risulta estremamente efficace soprattutto per raggiungere un gran numero di studenti, riducendo il problema della mobilità; e garantire la gestione più libera del tempo da dedicare alla formazione. Inoltre, consente di garantire una formazione omogenea garantita a tutti i discenti e di mantenere con semplicità ed efficienza la tracciabilità dei dati inerenti la formazione erogata (abbiamo già parlato dei vantaggi che l’e-learning offre alle aziende).

Di norma l'e-learning si sviluppa in due modalità: l'autoformazione e la formazione guidata a distanza ed Invisiblefarm offre i propri strumenti e servizi a favore di entrambi gli approcci.
Con l’autoformazione il discente segue un corso e-learning, accedendo al materiale didattico ospitato su un server web, tramite una piattaforma dedicata; gli studenti sono quindi liberi di apprendere al proprio ritmo e di autogestire il tempo da dedicare a ciascun elemento del percorso formativo. Sempre tramite la piattaforma della formazione, è possibile monitorare l’intera attività dei discenti, visualizzando i diversi report che permettono di comprendere come e quando i discenti stiano dedicandosi alle diverse attività proposte.
La formazione guidata, invece, integra diverse tipologie di intervento che prevedono la presenza costante di un moderatore che, valutando di volta in volta i progressi, stimola gli studenti con nuove proposte e nuove attività; i contenuti presenti sulla piattaforma possono essere integrati con la didattica frontale, i compiti individuali e le attività di gruppo in un approccio che però condiziona fortemente la gestione del tempo dei partecipanti.

All’interno di un corso e-learning possiamo inserire diverse tipologie di contenuti. Le risorse non interattive, documenti, presentazioni, filmati o audio registrazioni, vengono integrate con le lezioni interattive, progettate per far comprendere come applicare i principi teorici, intervallando test, prove di comprensione e piccoli giochi cognitivi. In un corso è possibile anche introdurre delle simulazioni, immergendo lo studente in una situazione virtuale che risponde in modo dinamico al suo comportamento; questo consente, ad esempio, di verificare che le scelte del discente siano conformi a procedure o standard di comportamento richiesti dell'azienda. Un esempio riuscito di gamification, recentemente sviluppato dalla nostra divisione formazione, è il corso sul GDPR (il nuovo regolamento europeo sulla privacy) sviluppato per alcuni clienti del settore sanitario. Nel corso il discente affronta una sorta di "gioco dell’oca", compreso di tabellone e lancio dei dadi, ed ad ogni casella deve affrontare simulazioni di situazioni reali in cui è tenuto a scegliere una soluzione adottando uno tra i comportamenti proposti.

Come detto, ogni corso e-learning può essere contestualizzato integrando guide di lavoro, procedure, buone prassi, o codici di comportamento aziendali. Casi di successo, ad esempio, sono i corsi di gestione delle emergenze sviluppati nelle aziende clienti in collaborazione con Vigili del Fuoco e Servizi di Prevenzione e Protezione.
Anche nei corsi più spinti verso l'autoformazione è possibile garantire in piattaforma un supporto costante di e-tutoring, o e-mentoring: tramite forum dedicati i discenti possono liberamente intervenire e confrontarsi, sempre moderati e assistiti da un tutor o da un esperto di contenuto.
Inoltre i Learning Management Systems implementati da Invisiblefarm sono arricchiti da servizi per la gestione di aule virtuali: videoconferenze con interventi in tempo reale da parte di tutti i partecipanti, dove, grazie alla disponibilità di docenti ed esperti è possibile avere una condivisione immediata di domande e risposte sui temi più caldi dei corsi.

Per realizzare un e-learning di qualità è fondamentale dedicare le giuste risorse alla sua progettazione. È necessario centrare i contenuti sullo studente (i suoi bisogni, i ruoli e le responsabilità all’interno dell’ambiente di lavoro), e contestualizzarli grazie al confronto con i responsabili scientifici. I corsi e-learning devono essere accattivanti, per trasmettere un’esperienza di apprendimento coinvolgente e favorire l’interazione del discente, mantenendo viva l’attenzione e migliorando l’apprendimento.
Anche la segmentazione dei contenuti aiuta l’assimilazione delle nuove conoscenze, consentendo ai discenti una pianificazione dell’apprendimento flessibile nel tempo ed adeguata alle caratteristiche personali.
Altro punto fondamentale nella progettazione dei corsi di Invisiblefarm è la comprensione delle interazioni e delle relazioni (discente-discente, discente-macchina e discente-tutor): lavoriamo per progettare al meglio gli strumenti di cui ogni corsista ed ogni azienda necessita adattandoli alle diverse situazioni, ed offriamo un supporto tecnico di elevata qualità, con una presenza costante in grado di dare risposte in tempi estremamente rapidi.
Share on :