Quanto tempo si risparmia grazie ad una Smart City?

  • Apr 03, 2018
  • IN Portfolio
  • BY: Alessandra Togni
Le persone che vivono in una Smart City possono arrivare a “risparmiare” in un anno 125 ore del proprio tempo, tempo speso tra le strade trafficate della propria città o perso a causa di mezzi di trasporto inefficienti, o alla ricerca di un parcheggio o in fila in attesa che arrivi il proprio turno per i più svariati servizi.
Tempo prezioso che potrebbe invece essere dedicato ad altre numerose attività e di gran lunga più gratificanti, aumentando così la qualità della propria vita.

Le città europee purtroppo non sono ancora entrate in quest’ottica poiché sono tuttora indietro nel campo delle città intelligenti escludendo Londra, ormai avviata alla Brexit.
Lo studio Juniper Research sponsorizzato da Intel è riuscito a stimare per la prima volta i vantaggi che una Smart City apporta al cittadino, in termini di tempo restituito ed ha stilato una classifica dei centri tecnologicamente più avanzati su scala globale.

La ricerca in questione ha analizzato parametri importanti, come l’utilizzo dell’ Internet of Things e dei sensori, dello Smart Metering, dell’illuminazione “connessa” e dell’uso dei Big Data per migliorare le prestazioni delle infrastrutture e dei servizi.
La città più Smart di tutto il pianeta, secondo lo studio, risulta essere Singapore, seguita da Londra, New York, San Francisco e Chicago.

Oltre all’interesse di ogni singola tecnologia, la cosa più rilevante è stata quella di scoprire quali siano i vantaggi tangibili per i cittadini che abitano una Smart City, afferma Windsor Holden a capo delle previsioni e delle consulenze in Juniper Research. Infatti le comunità, i servizi ed i processi municipali connessi hanno un impatto alquanto forte sulla qualità della vita delle persone.

“Le città sono motori di attività economica e dovranno diventare sempre più resilienti ed interattive – spiega Sameer Sharma, general manager globale delle soluzioni IoT per le Smart City in Intel – la collaborazione tra istituzioni, privati, startup, produttori di device e di software, sta creando degli ecosistemi di Smart City che aiuteranno i cittadini e contribuiranno al rispetto dell’ambiente”.

Analizzando, in modo dettagliato, le città che hanno ottenuto in questa ricerca risultati più interessanti presentano innovative tecnologie in diversi ambiti. Quelle degne di nota sono due: nella mobilità emergono le infrastrutture IoT per la Smart Mobility, la sicurezza stradale ed i parcheggi, come assistenza e pagamento che sono in grado di far risparmiare complessivamente al singolo cittadino circa 60 ore in un anno. Il secondo campo è quello dell’Heathcare che, grazie ai servizi digitali connessi nel campo della medicina, può portare ad una singola persona un risparmio in media di 10 ore ogni anno, oltre al miglioramento della qualità della vita e dei benefici sulla salute grazie al modello di assistenza Smart ed in tempo reale.
Share on :