Formazione

La gamification nella formazione aziendale

- Noemi Tava
gamification-azienda

Al giorno d’oggi la Gamification all’interno delle aziende è un fenomeno in forte crescita.

Con il termine Gamification si intende l’adozione di elementi e principi presi dai giochi e dal game design per essere attuati all’interno della realtà aziendale, soprattutto nella gestione del personale.

Gamification in azienda

A prima vista può sembrare un approccio “frivolo”, ma nella realtà si tratta di uno strumento consolidato, affidabile e con risultati concreti. Tale tecnica porta numerosi benefici, come la maggiore partecipazione del team alla risoluzione di problemi comuni, oppure l’afflusso di nuove idee creative per l’azienda; è provato infatti che:

“Non siamo più pienamente vivi, più completamente noi stessi, e più profondamente assorti in qualcosa, che quando giochiamo.” (Charles E. Schaefer)

Il punto chiave di questa strategia sta nel coinvolgimento dell’utente tramite dinamiche di gioco oppure a “videogiochi” pensati appositamente per il raggiungimento di obiettivi concreti per l’azienda. Tali obiettivi possono essere rivolti verso l’esterno, come per esempio la fidelizzazione dei clienti, oppure internamente, come per esempio per il miglioramento delle performance dei dipendenti o la loro partecipazione all’interno dell’azienda.

Grazie alla Gamification, quindi, è possibile influenzare il comportamento delle persone, aumentando la partecipazione e guidando l’utente verso l’obiettivo che si è scelto di raggiungere.

I vantaggi di questa strategia

I vantaggi nell’introduzione di questa strategia in azienda per la gestione delle risorse umane sono molteplici: è in grado si supportare l’inserimento di nuove risorse; nella formazione favorisce un apprendimento più interattivo e coinvolgente; ed essendo una forma di apprendimento agile, aiuta nel training-on-the-job.

Inoltre, la Gamification incoraggia gli utenti alla partecipazione e ad investire il proprio tempo per raggiungere l’obiettivo prefissato. La “dinamica di gioco” spinge i dipendenti a stringere relazioni, a migliorare le capacità individuali (soprattutto in un’ottica di sfida), oppure a lavorare in gruppo per la risoluzione di un problema.

Come realizzare una buona gamification in azienda?

Innanzitutto è bene pensare a quali possano essere gli obiettivi aziendali da raggiungere.
Un esempio è Quirky, che ha utilizzato la Gamification per raccogliere idee innovative per la realizzazione di nuovi prodotti; oppure Samsung che, tramite la sua piattaforma Samsung Nation, incoraggia i dipendenti alla risoluzione di problemi aziendali; o ancora Microsoft che ha dato alla luce il Language Quality Game, un sistema che attribuisce punti ai dipendenti in grado di individuare bug in Windows.

Una volta individuato l’obiettivo, su di esso si imbastiscono le dinamiche di tipo ludico. Vengono inseriti concetti tradizionali tipici del gaming, come: l’acquisizione di punteggi, la divisione in livelli, le missioni o le sfide da superare, ed infine i premi per il raggiungimento di determinati traguardi. Oltre a questi aspetti se ne inseriscono altri che possano attirare l’attenzione degli utenti a cui è destinato.

La messa in pratica di tale strategia può portare alla realizzazione di un game software accessibile a tutti, oppure alla creazione di un serius game per testare le capacità dei propri dipendenti, o ancora ad un momento di confronto di tipo ludico tra persone nel mondo reale.

Gamification nella formazione aziendale

La gamification nella formazione aziendale

L’applicazione di dinamiche associate al gioco è una metodologia estremamente efficace all’interno della formazione online, per facilitare la partecipazione dei discenti e semplificarne l’apprendimento.  Infatti, i limiti dell’apprendimento non sono tanto legati alle capacità dei discenti, quanto piuttosto all’efficacia delle metodologie utilizzate per la progettazione dell’e-learning.

Il segreto è catturare l’attenzione

Quando si parla di e-learning, uno degli ostacoli principali da superare è il mantenimento di un elevato livello di attenzione. Qui entra in gioco la gamification applicata alla formazione; il suo successo deriva dalla capacità di catturare l’attenzione degli utenti e conservarla nel tempo, generando così l’apprendimento.

Il meccanismo di base consiste nel “lanciare delle sfide” ai corsisti, in modo tale da indurli a “mettersi in gioco” e a testare le proprie capacità e competenze. Questo consente di imparare tramite il gioco, mentre si viene intrattenuti, e soprattutto di testare ciò che si ha appreso, utilizzandolo immediatamente e memorizzandolo a lungo nel tempo.

Questa condizione mentale viene chiamata “flow”, ovvero “flusso” o “trance agonistica”, e corrisponde a quello stato di coscienza caratterizzato da: focalizzazione, motivazione, positività e gratificazione nello svolgimento di un particolare compito dal quale la persona è assorbita e appagata. È dimostrato che in questa condizione i soggetti coinvolti sono in grado di trattenere ed assimilare meglio le informazioni.

Le game-based learning platforms

Le piattaforme della formazione, dedicate alla gamification, rappresentano uno dei metodi più efficaci per generare coinvolgimento nei discenti. In esse i percorsi di apprendimento possono essere organizzati in livelli, in cui il discente può sperimentare e mettersi alla prova salendo man-mano di difficoltà.

Inoltre, esse rappresentano un ambiente informale e “sicuro”, dove il discente può sperimentare, sbagliare ed imparare dai propri errori, senza che questi abbiano ripercussioni reali sull’ambiente di lavoro.

La Gamification applicata all’e-learning può anche promuovere un cambiamento comportamentale verso il metodo di studio. Tramite questa tecnica, infatti, si evita il rischio di acquisizione meccanica dei contenuti, in quanto il “gioco” testa l’effettivo apprendimento dei concetti.

Risultati concreti nella formazione

Secondo diversi studi, i partecipanti ad un percorso di formazione “gamificata” acquisiscono circa il 14% in più di conoscenze concrete, con un livello generale di conoscenza dei temi trattati più elevato dell’11% e un tasso di ritenzione di informazioni superiore del 9% rispetto ai corsisti di percorsi tradizionali.

Inoltre, si stima che nel giro di 5-10 anni i software a supporto della Gamification rappresenteranno un mezzo indispensabile e universalmente riconosciuto nell’ambito della gestione delle risorse umane. É bene, quindi, non farsi trovare impreparati.

Per saperne di più riguardo i nostri servizi nel campo della formazione visita la pagina formazione ECM o contattaci al numero 030 7776307.

Condividi

 

Leggi anche

nove-eventi-gagne

La formazione secondo i 9 eventi di Gagné

- Noemi Tava