Sistemi Informativi Sanitari

SILa: il Sistema Informativo Latte dell’IZSLER

- Noemi Tava
SILa: il Sistema Informativo Latte degli IZSLER

SILa è il Sistema Informativo Latte, realizzato da Invisiblefarm nel 2018 e utilizzato dai laboratori del Centro Latte dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna. In quell’anno, infatti, Invisiblefarm si è aggiudicata il bando di gara per l’evoluzione del software utilizzato dai laboratori per aggregare i risultati delle diverse analisi condotte da più macchinari sui campioni di latte prelevati negli allevamenti, al fine di produrre i dati per il rapporto di prova.

Una tecnologia sicura ed affidabile

SILa rappresenta una web app, accessibile solo internamente ai laboratori, realizzata tramite CMS DNN (DotNetNuke) e attraverso la tecnologia .NET: una piattaforma di sviluppo per applicazioni desktop e server, che include molte nuove funzionalità progettate espressamente per l’ambiente internet e per mantenere il massimo grado di sicurezza ed integrità dei dati.

Il risultato è un sistema snello, maggiormente comprensibile, semplice nell’impiego e dal layout moderno, che permette così di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte del personale interno al laboratorio, permettendo l’immediatezza nella reperibilità dei dati.

Il funzionamento di SILa

Attraverso il Sistema SILa è possibile gestire la fase di accettazione dei campioni di routine portati dagli allevatori in autocontrollo e di extra-routine eseguiti dalle ATS, leggendo il barcode presente direttamente sui campioni ed inserendo la data di prelievo e il caseificio di appartenenza.

In questa prima fase di accettazione, il sistema si collega in tempo reale con la banca dati dell’Istituto Zooprofilattico ed esegue diversi controlli tra cui: la correttezza del codice a barre, l’esistenza dell’allevamento all’interno dell’anagrafica, l’eventuale insolvenza del caseificio, e se non è già stato conferito un campione uguale per la stessa data di prelievo. Questa tipologia di verifica viene eseguita in automatico anche in fase di refertazione.

Successivamente, il sistema gestisce la programmazione delle diverse analisi da effettuare e, attraverso un cruscotto, l’operatore addetto ha una visione completa di tutti i campioni preaccettati e le analisi programmate per ogni campione.

Durante la fase di analisi l’applicativo si occupa di interrogare i diversi macchinari, recuperando così i batch inerenti l’esito delle analisi e precaricando i dati. L’operatore potrà così visualizzare in tempo reale i campioni attualmente in analisi, le analisi programmate che sono state eseguite, le analisi eseguite ma non programmate, e i campioni anomali.

Gestione delle anomalie dei campioni

SILa è in grado di gestisce diverse tipologie di anomalie inerenti i campioni analizzati.

Infatti, per ogni tipologia di campione è possibile inserire le soglie limite, entro le quali il sistema segnalerà i risultati anomali; si potrà, quindi, visualizzare tutta l’analisi storica del campione.

Inoltre, il sistema gestisce le diverse reportistiche, inerenti gli esiti degli esami, che devono essere fornite ad enti esterni e verso i caseifici e gli allevatori, producendo anche i dati relativi alla media geometrica per i rapporti di prova.

Differenti ruoli nel sistema e prevenzione della corruzione

All’interno del sistema di SILa, per prevenire la corruzione, sono presenti due ruoli ben distinti: il ruolo dedicato all’operatore addetto all’accettazione del campione, che può verificare a quale struttura corrisponde il codice a barre; e il ruolo dedicato all’operatore che si occupa di svolgere le analisi di laboratorio, che visualizzerà nel cruscotto solamente il codice a barre.

Inoltre, è presente anche la sezione dedicata all’amministrazione, dove è possibile gestire la libreria delle anomalie e le soglie degli esami.

Insomma, un sistema facilmente adattabile e declinabile al mondo della sanità che permette di raggiungere importanti conquiste anche in altri ambiti. Per saperne di più visita la pagina dedicata a tutti i nostri Sistemi Informativi Sanitari.

Condividi

 

Leggi anche