Come farsi trovare pronti, con Invisiblefarm, al nuovo Regolamento Privacy Europeo 2018

  • May 15, 2018
  • IN Portfolio
  • BY: Alessandra Togni
Dal 25 Maggio 2018 diventerà operativo il GDPR, sigla di General Data Protection Regulation, il regolamento europeo per la Privacy ed il trattamento personale dei dati.
A differenza delle Direttive Comunitarie, un Regolamento ha carattere generale, quindi vale in tutti i paesi dell’Unione Europea ed ha applicabilità diretta in tutti i suoi elementi, divenendo in modo immediato legge senza avere quindi necessità di norme nazionali di recepimento.

I 99 articoli del regolamento contengono parecchie novità, hanno un impatto ampio poiché riguardano il trattamento dei dati personali, non dei dati sensibili, coinvolgendo quindi tutte le aziende che trattano dati a partire da quelli registrati dagli uffici del personale e, terminando, con quelli che vengono utilizzati per le campagne di marketing e comunicazione.

Le violazioni del Regolamento prevedono sanzioni particolarmente severe che crescono in funzione della gravità della violazione e che possono arrivare fino ai 20 milioni di euro, una cifra molto elevata se si considera che il Garante Italiano per la Privacy ha incassato nel 2015 poco più di 3,3 milioni di euro di sanzioni.
Il regolamento punisce le aziende non solo per la violazione dei diritti degli interessati, ma anche per le violazioni che dipendono dalla scorretta progettazione del sistema di gestione dei dati, violazione del principio di privacy by design.

Nel nostro paese si parla già di un periodo di “tolleranza” di 6 mesi, ma ciò che è apparso chiaro fin da subito è che, nonostante questo venisse attuato, sarebbe necessario per le aziende sottoposte a procedimenti di verifica dimostrare di aver avviato un piano di adeguamento.

Invisiblefarm affianca le aziende in questo processo di adattamento, fornendo un percorso di formazione appositamente progettato per far crescere, oltre alla conoscenza del Regolamento e dei suoi principi, la consapevolezza dei comportamenti corretti e di quelli che genererebbero violazioni e sanzioni.
Il corso on-line è stato realizzato con grande attenzione alle best practices di Instructional Design, comprendendo elementi di trasmissione dei contenuti, rielaborazione personale, confronto e verifica dell’apprendimento ed integrando interattività ad elementi di gamification che portano ad un maggiore coinvolgimento del discente e ad un più alto livello di efficacia dell’intervento formativo.

Come sempre, per noi di Invisiblefarm, l’innovazione è trasparente alla tecnologia e per le aziende che non si sono ancora dotate di un Learning Management System per l'erogazione di percorsi di e-learning, mettiamo a disposizione la possibilità di usufruire di corsi on-line noleggiando la piattaforma, i contenuti ed anche i servizi di assistenza agli utenti.

Un pacchetto “all inclusive” che poggia sulle solide fondamenta dell’esperienza che noi di Invisiblefarm abbiamo maturato da più di 10 anni, affiancando realtà con migliaia di utenti, assistitendoli con cura minuziosa e grande professionalità.
Share on :