Eventi, I nostri valori

Invisiblefarm: il nostro percorso parla di noi

- Noemi Tava
storia-copertina

In questo articolo percorriamo la storia di Invisiblefarm: come è nata l’azienda e di cosa si occupava, come si evoluta, come sono nati i diversi settori di cui si occupa e come il nome è cambiato in Invisiblefarm. Perché le nostre competenze sono il risultato delle nostre esperienze, delle nostre scelte, del nostro lavoro: il nostro percorso parla di noi!

Sommario

2004 – Sistemi WebGIS

La storia di Invisiblefarm inizia nel 2004 alla facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Brescia. Qui, in un gruppo di ricerca dedicato allo studio del territorio, due ingegneri, Giuseppe Stefini e Roberto Cantoni, dopo diversi anni di intensa ricerca orientata soprattutto al campo dei sistemi informativi territoriali, decidono di fondare una società.

Il nome iniziale di TKG – Topotek Geomatica lega l’azienda a servizi basati sulla tecnologia WebGis. Parliamo di servizi accessibili tramite web nell’ambito di informazioni geografiche applicate alle attività di gestione, pianificazione e progettazione del territorio e delle sue risorse.

Si punta, quindi, a trasferire la ricerca scientifica dall’ambito universitario ai servizi dedicati alle Pubbliche Amministrazioni, facendo della ricerca e l’innovazione i capisaldi dei valori aziendali.

In collegamento con l’università, partono i primi contatti con gli enti pubblici.

Siamo negli anni dell’influenza aviaria e l’Osservatorio Epidemiologico dell’IZS delle Venezie necessita di georiferire tutti gli allevamenti avicoli della Pianura Padana, visualizzando la posizione di ogni singolo allevamento per poter determinare focolai, zone di protezione e sorveglianza.

Vengono, così, creati i primi sistemi legati alla gestione del controllo dei piani di sorveglianza in ambito di malattie e sanità animale, lavorando con tecnologie come il GPS che all’epoca non erano ancora diffuse.

Il logo TKG e l’Università degli Studi di Brescia

2006 – Sistemi Informativi Sanitari 

Dal 2006 si consolida l’associazione tra la gestione del territorio e l’ambito dei sistemi informativi: sia nel campo della Sicurezza Alimentare, che nella Gestione Epidemiologica.

Infatti, è a partire da quest’anno che, dopo mesi di sviluppo e test, prendono il via prima il progetto di VetinWeb realizzato per la Regione Lombardia e, successivamente, il SIE (Sistema Informativo Epidemiologico) realizzato per l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna (IZSLER) di Brescia.

Il primo dedicato alla sicurezza alimentare e alla gestione dei controlli tramite la geolocalizzazione delle diverse strutture presenti sul territorio; mentre il secondo, dedicato ai controlli epidemiologici e basato anch’esso sulla localizzazione nel territorio.

Due sistemi innovativi per l’epoca dalla cui unione nel 2010 nascerà il SIV (Sistema Informativo Veterinario) legato alla sicurezza alimentare, i controlli epidemiologici e all’alimentazione animale. Tale sistema, negli anni successivi si evolverà ancora fino a portare a quella che è conosciuta oggi come la suite di SIVIAN (Sistema Informativo Veterinario Igiene Alimenti e Nutrizione) integrata di tutti i suoi servizi.

VetinWeb e la suite di SIVIAN

2008 – Settore della formazione 

Nel 2008, conducendo un progetto per l’IZSLER, centro di eccellenza nella formazione veterinaria, all’azienda viene commissionata la realizzazione di una piattaforma per la gestione della formazione di più di 30.000 veterinari italiani.

Un sistema, dedicato ai ricercatori, che permette la gestione di una “biblioteca virtuale” di articoli scientifici internazionali e un CV personale sulle proprie ricerche.

Questo rappresenta solamente il primo progetto realizzato nel campo della formazione per IZSLER; successivamente vedranno la luce anche sistemi legati alla raccolta delle valutazioni dei corsi svolti (Compilazione Web) e alla dematerializzazione dei dati raccolti (Gestionale della formazione).

Da questo momento la formazione online diviene un nuovo filone aziendale che con gli anni diventa sempre più importante, con commissioni presso centri di formazione appartenenti a Istituti Zooprofilattici, aziende ospedaliere, aziende sanitarie, ordini professionali ed aziende private.

2009 – Gestione degli accessi controllati

Sempre nell’ambito di sistemi legati alla gestione del territorio, nel 2009 l’azienda vince la gara indetta da Regione Lombardia per la fornitura di server per la raccolta e la memorizzazione dei dati relativi alle vendite dei titoli di viaggio ed ai passaggi sugli impianti di risalita di quello che diverrà Skipass Lombardia. Il primo comprensorio sciistico per le montagne lombarde che raggruppa 310 impianti di risalita con ben 900 km di piste.

Nasce così la metodologia OpenPass per l’accesso agli impianti a mani libere (ovvero senza il passaggio del biglietto ai tornelli) con la registrazione dei dati su card RFID e il progetto di Skipass Lombardia per la gestione e la vendita degli abbonamenti skipass.

OpenPass e la card RFID di Skipass Lombardia

2010/2011 – Invisiblefarm, un’azienda in espansione 

Dopo anni di progetti e l’apertura verso nuovi settori l’azienda non è più semplicemente legata alla topografia e ai sistemi informativi geografici. Negli anni sono nati, infatti, i sistemi informativi epidemiologici, il software per la gestione delle ispezioni e dei controlli (SControlli), il SIV e altri sistemi per le ASL lombarde; oltre al settore della formazione.

Si inizia a pensare, quindi, ad una nuova identità aziendale; viene definita una nuova immagine coordinata e finalmente il 26 gennaio 2011 l’azienda cambia la propria ragione sociale.

Nasce così Invisiblefarm, una nuova identità aziendale che racchiude nel nome il concetto di innovazione e invisibilità (leggi il significato del marchio di Invisiblefarm). Il nuovo obiettivo è l’assistenza al cliente per tutti i bisogni di Information Technology: dai sistemi informativi legati alla sicurezza alimentare, i controlli ispettivi e la sorveglianza epidemiologica, alla gestione del territorio fino ad arrivare al settore della formazione a distanza.

26.01.2011 Nasce il nome Invisiblefarm

2011 – Illuminazione pubblica e Smart Lighting

Grazie alla conoscenza maturata nella gestione del territorio e alla fusione di esperienze ingegneristiche nel campo dell’elettronica, dell’informatica e delle telecomunicazioni, l’azienda si apre al settore dell’Illuminazione Pubblica.

Questi anni sono caratterizzati da una forte domanda da parte degli enti pubblici per quel che riguarda l’assistenza nella gestione del proprio patrimonio illuminotecnico. Ora i comuni necessitano di consulenti per l’acquisizione degli impianti da Enel Sole e la loro gestione.

Invisiblefarm punta, quindi, all’efficientamento energetico e alla riqualificazione degli impianti IP in un’ottica di Smart Lighting. Dapprima, maturando esperienza in collaborazioni con ditte leader del settore e poi direttamente nel corso di importanti progetti, fino a diventare una delle principali aziende del nord Italia che offre questo servizio.

Parte così, quello che diverrà poi il settore dei Servizi a rete, legato anche alle Smart City e alle tecnologie IoT.

2012 – Sistemi gestionali medici 

Dall’esperienza aziendale legata allo sviluppo dei sistemi informativi veterinari, nel 2012 nasce il primo software dedicato alla gestione delle malattie rare.

Parliamo di MTS Web, il software commissionato da ATS Milano per i suoi ambulatori medici e dedicato alla gestione delle malattie sessualmente trasmissibili. Grazie ad esso è possibile raccogliere tutte le informazioni legate ai pazienti, agli esami e alle visite mediche, organizzando le cartelle cliniche e raccogliendo dati anche con l’ottica di aiutare nella ricerca scientifica.

MTS Web rappresenta il primo dei diversi Database Diseases System per la ricerca legata alle malattie rare che verranno alla luce negli anni successivi: il Portale TTP per i pazienti affetti da Porpora Trombotica Trombocitopenica, IRENE per la ricerca legata alla malattia polmonare da micobatteri non-tubercolari, e il Database Italiano Mastocitosi.

Inoltre, a partire dal 2018 si aggiungeranno i sistemi per la gestione dei pazienti nelle strutture ospedaliere di Milano: prima NEXUS e successivamente ADI NEXUS.

I diversi Database Diseases System e i sistemi di gestione pazienti

2015 – Oltre la Lombardia 

Le competenze maturate nell’ambito veterinario e della sicurezza alimentare permettono all’azienda di superare i confini della Lombardia e di esportare la propria esperienza anche in altre Regioni italiane.

Inizia così nel 2015 il progetto Datafarm per la Regione Marche. Un sistema studiato per gli operatori delle AUSL, che nel corso degli anni si amplierà integrando: le anagrafiche di imprese alimentari e mangimistiche; il sistema di inserimento dei controlli ufficiali quali audit, ispezioni e campionamenti; la gestione delle macellazioni, e il sistema per la programmazione e rendicontazione delle attività.

2016 – Una formazione premiata 

Verso la fine del 2016, con la chiusura del bando FRIM FESR 2020, indetto da Regione Lombardia per premiare la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione, attraverso progetti innovativi, vede la luce E+DUCATION.

Una suite completa di soluzioni per la formazione, sia online che in presenza, composta da:

  • Gestionale della formazione, per monitorare tutti i processi legati all’erogazione e alla rendicontazione dei corsi online e in presenza;
  • Compilazione Web, per la compilazione e registrazione online dei test finali dei corsi e dei questionari di gradimento;
  • la piattaforma e-learning, personalizzata e completata dai corsi pensati su misura o acquistati dal nostro catalogo;
  • ed infine Pulsando, una soluzione offerta da Invisiblefarm per la votazione da parte di tutti i partecipanti ad un evento in presenza.

Il settore della formazione diviene, così, sempre più importante all’interno dell’azienda. Invisiblefarm si propone, non solo come fornitore di servizi legati alla formazione, ma anche come fornitore di contenuti formativi e percorsi FAD accreditati ECM.

La suite E+DUCATION, nata dal bando Frim Fesr 2020

2017 – IoT e Smart City 

Con la vincita del Bando Lumen della Provincia di Brescia alla fine del 2016, relativo al finanziamento di interventi di riqualifica degli impianti IP e l’installazione di sensoristica comunicata, l’azienda si espande al mondo delle Smart City.

Vengono realizzati diversi interventi, come l’installazione di gate-way LoRa, che permettono la copertura territoriale comunale del segnale LoRa, in grado di acquisire, trasmettere e comunicare con una sensoristica comunicata.

Iniziano così nel 2017 i primi progetti legati al mondo dell’Internet of Things (IoT) e alle reti LPWAN, in campo Smart City e Smart Industry. Parliamo di sistemi che vedono applicate le competenze informatiche nella realizzazione di App per la gestione di sensoristica realizzata anch’essa all’interno dell’azienda.

2018 – Qualità certificata 

Un altro importante traguardo per Invisiblefarm arriva nel 2018, quando l’azienda ottiene la certificazione ISO 9001. Uno standard per certificare la qualità con la quale vengono realizzati i prodotti aziendali e forniti i relativi servizi, puntando sulla dematerializzazione e automatizzazione di tutti i processi, e riducendo così il margine di errore.

Inoltre, Invisiblefarm ottiene anche la certificazione ISO 9001 EA 37 che attesta la qualità dei prodotti nel campo della formazione; certificazione ottenuta in quanto l’azienda oltre a erogare servizi riguardanti la formazione a distanza, è fornitrice anche di percorsi formativi di qualità studiati ad hoc.

2019 – Premiata azienda dell’anno 

Il 18 settembre 2019 Invisiblefarm, per conto dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, presenta il sistema SIGLA (Sistema Informativo di Gestione dei Laboratori di Analisi) all’ORACLE Open World di San Francisco.

SIGLA è un sistema LIMS in Oracle Cloud utilizzato dagli IZS del territorio per la gestione dell’intero processo dei laboratori: accettazione automatica, analisi campioni, inserimento degli esiti e generazione dei rapporti di prova. Un sistema importante che, solamente nel 2018, ha gestito oltre 2,7 milioni di operazioni, attraverso l’attività di 300 operatori interni e di oltre 1.500 utenti esterni.

Sempre lo stesso anno, conseguentemente al suo impegno nel realizzare soluzioni moderne e create ad hoc per il settore sanitario e animale, il 7 novembre 2019 Invisiblefarm si aggiudica il premio Eccellenza dell’Anno Innovazione & Leadership Sistemi Informativi Sanitari.

Un importante riconoscimento consegnato da “Le Fonti Awards” nel corso di una serata di gala tenuta presso Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa di Milano, alla quale erano presenti prestigiose realtà imprenditoriali italiane, sia multinazionali che eccellenze locali.

Invisiblefarm a Le Fonti Awards 2019

2020 – Sistemi di gestione per l’emergenza sanitaria

Il 2020 si dimostra un anno particolare; inizia l’attività in smart working, ma l’azienda non si ferma, anzi, partono i sistemi e servizi in supporto all’emergenza sanitaria in atto.

Primo su tutti, il portale per la gestione dell’emergenza COVID-19, una piattaforma web pensata per la gestione dei contatti e dei casi positivi al Coronavirus sempre in continua evoluzione ed aggiornamento. Grazie al sistema è possibile monitorare a tutto tondo la sorveglianza dei positivi: visualizzando i tamponi eseguiti, i test sierologici, le sorveglianze attive e i provvedimenti, i focolai associati e i contatti stretti. Inoltre, permette la gestione delle diverse reportistiche, la prenotazione degli esami, dei tamponi e dei sierologici, e la gestione della campagna vaccinale antinfluenzale.

Altro supporto importante di Invisiblefarm, nella gestione dell’emergenza COVID, arriva sempre lo stesso anno all’interno del sistema SIGLA, con l’implementazione della gestione e analisi dei tamponi di COVID-19, per permettere ai laboratori di ricevere i tamponi eseguiti negli ospedali e gestire i dati relativi alle analisi.

Infine, a supporto degli istituti scolastici nasce l’app SoSScuole, integrata dalla piattaforma web, per la gestione delle emergenze sanitarie. Uno strumento di supporto alle scuole pensato, non solamente per la gestione delle situazioni di primo soccorso, ma anche per situazioni legate al COVID-19 all’interno degli istituti.

2021 – Il percorso di Invisiblefarm prosegue

Un lungo percorso che ha portato l’azienda fino ai giorni nostri e a quelli che sono ora i servizi offerti. Iniziamo, quindi, il 2021 con nuovi progetti e nuove soluzioni, per un’azienda sempre innovativa e attenta alle richieste del cliente.

Questa è Invisiblefarm.

Condividi

 

Leggi anche